Silvia nasce a Venezia nel 1976. La fotografia è il suo mezzo di espressione e di ricerca, il modo che ha scelto per raccontare il mondo, un rivelatore di identità e di verità. Il viaggio è l'occasione da lei preferita per questo tipo di esplorazione.

 

Si avvicina molto presto alla fotografia grazie a una passione famigliare e alla presenza in casa di una camera oscura. Si diploma in fotografia all' Isfav nel 1997 e consegue poi una Laurea in Lingue e Letterature straniere all'Università di Padova nel 2002. Nel frattempo inizia a viaggiare, vivendo lunghi periodi tra Francia (continentale e d'oltre mare), Messico e Spagna.

Nel 1999 realizza un reportage nel villaggio dell'associazione umanitaria“Akamasoa”, nei dintorni di Antananarivo (Madagascar).


Nel 2004 realizza insieme ad un fotografo messicano un progetto che si sviluppa tra Messico e Italia: i due fotografi attraversano i due paesi ritraendo volti, realtà e situazioni caratterizzanti determinati aspetti dei due paesi.

 

Parte dei reportages realizzati verrano esposti in Cina (Festival Big Screen Italia, Kunmin, Yunnan), Spagna (menzione speciale alla Beca Fotoperiodismo Sonimag Foto, Barcellona) Messico (Festival Cervantino di San Cristobal de las Casas), Italia (esposizioni collettive, Venezia).

Nel 2005/2006 frequenta il corso di Fotogiornalismo all'Universitat Autonoma de Barcelona (UAB) e realizza alcuni reportages.

Negli anni successivi lavora in maniera indipendente fotografando eventi, cortometraggi e pubblicando reportages (Settimanale Carta , Revista Illacrua (Barcelona), Quinta Real (México e Stati Uniti).

Collabora nel 2008/2009 con l'artista Giuseppe Stampone e il gruppo Solstizio e pubblica dei lavori fotogiornalistici per il settimanale Famiglia Cristiana e per Elle.

Silvia attualmente colllabora con Isolab e lavora come fotografa freelance.